mercoledì 16 settembre 2015

Coltivava marijuana nell’orto dietro casa: a Ortona i Carabinieri arrestano un 53enne

I Carabinieri del N.O.R. di Chieti, nel corso di specifici servizi predisposti per il contrasto ai reati in materia di stupefacenti, hanno tratto in arresto un 53enne di Ortona, già noto alle forze di polizia, contestandogli il reato di coltivazione di piante contenenti sostanze stupefacenti.
Nel corso di controlli estesi a largo raggio, i militari dell'Arma hanno proceduto a una verifica presso l’abitazione del soggetto, già tratto in arresto per reati specifici nel 2012.
Nel corso degli accertamenti, in un’area verde di pertinenza della villetta, sita nella periferia di Ortona, gli investigatori hanno individuato, tra gli ortaggi ed altre colture alimentari, ben 21 piante di Cannabis Indica, dell’altezza di circa 4 metri l’una, prossime alla maturazione ed alla raccolta. Il peso complessivo delle coltivazioni rinvenute e sequestrate è di circa 120 kg lordi, dalle quali poi sarebbe stato possibile ricavare, tra foglie ed infiorescenze, una percentuale stimata di circa il 10%, ovvero intorno ai 10 kg, di stupefacente commerciabile, per un valore di mercato quantificabile nell’ordine dei 25.000 o 30.000 euro.
Le piante, nel giro di un paio di settimane sarebbero state pronte per la raccolta e la successiva vendita, ma l’intervento dei militari dell’Arma ha vanificato i progetti di guadagno del 53enne, che invece si è ritrovato agli arresti domiciliari.

Legione Carabinieri "Abruzzo" Comando Provinciale di Chieti

Nessun commento:

Posta un commento