giovedì 25 settembre 2014

"Puliamo il Mondo" a La Civitella, Terme Romane, Tempietti Romani e Teatro Romano

L’amministrazione di Chieti, in sinergia con la Soprintendenza ai Beni culturali, ha organizzato la quinta giornata della manifestazione “Puliamo il Mondo” che si svolgerà domani a partire dalle ore 10, in collaborazione con ANCI e Legambiente e con il contributo del Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, coordinato da Carmela Caiani. Quest’anno la giornata sarà dedicata alla pulizia dei siti archeologici cittadini – Parco archeologico de La Civitella, Terme Romane, Tempietti Romani, Teatro Romano – affinchè i ragazzi imparino a stabilire un rapporto di cura nei confronti dei beni che testimoniano la memoria storica del territorio. Conoscere il passato, la grandezza del popolo da cui discendiamo, conservarne le testimonianze, sono azioni volte a infondere l’orgoglio dell’appartenenza al proprio territorio, a formare una coscienza civica e ad educare al rispetto della città in cui si vive. Alla manifestazione parteciperanno le Scuole primarie e secondarie di 1° grado cittadine. L’assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro, l’assessore all’Ecologia ed Ambiente, Emilia De Matteo, e l’assessore all’Ambiente, Alessandro Bevilacqua, in occasione della manifestazione hanno emesso la seguente nota congiunta: «L’augurio è che la proficua collaborazione tra la Soprintendenza archeologica e gli istituti scolastici possa proseguire offrendo ai ragazzi la possibilità di adoperarsi in maniera continuativa nella cura dei siti archeologici cittadini Come scritto nel programma di governo, questa Amministrazione Comunale ha la ferma volontà di indirizzare il massimo sforzo nei confronti dei giovani che rappresentano il futuro e ai quali dobbiamo consegnare un ambiente migliore di come l’abbiamo trovato. “Puliamo il Mondo” è un'iniziativa che si svolge contemporaneamente in tutto il pianeta. L’auspicio è che, anche in un momento difficile come questo, la risposta da parte delle scuole e dei cittadini sia ampia e fattiva, avendo come unico scopo il bene comune».

Nessun commento:

Posta un commento